Completato l’Aumento di capitale di Acque Potabili

2007-12-07

Si è chiusa l’offerta pubblica ed il contestuale collocamento istituzionale avente ad oggetto 10.250.000 azioni ordinarie della società rivenienti dall’aumento di capitale.

L’aumento di capitale, che era stato deliberato con esclusione del diritto di opzione dall’assemblea straordinaria di Acque Potabili S.p.A. (controllata da Società Metropolitana Acque Torino e Iride) del 2 agosto 2007, porterà il flottante della società al 40%. Il ricavato complessivo derivante dall’aumento di capitale, calcolato sulla base del prezzo di offerta, fissato in 3,4 euro per azione, al netto dell’importo delle commissioni riconosciute al consorzio per l’offerta pubblica ed al consorzio per il collocamento istituzionale, è pari a circa 33,8 milioni di euro.
Ad esito dell’offerta globale, il mercato deterrà una partecipazione pari a circa il 37,4% del capitale sociale dell’emittente e al completamento delle operazioni SMAT E Iride ridurranno la loro partecipazione dal 44% al 30%.
L’offerta pubblica è stata coordinata e diretta da Banca IMI S.p.A. che ha agito in qualità di responsabile del collocamento.


www.smatorino.it