Il controllo dell'acqua, l'oro del 2000. PotabilitÓ, balneabilitÓ e bonifiche: il caso di Avigliana

2007-05-03

Uno dei 10 incontri del ciclo "La salute in comune" sul ruolo degli enti locali nella promozione della salute dei cittadini

All’incontro di Avigliana, che si è tenuto presso il Centro polivalente “La Fabrica” – Auditorium E. Fassino ed è stato moderato dalla giornalista Antonella Frontani, hanno partecipato il sindaco di Avigliana - Carla Mattioli, Salvatore De Giorgio - direttore delle risorse idriche della Regione Piemonte, Antonio Di Molfetta - docente di ingegneria degli acquiferi del Politecnico di Torino e Paolo Romano - amministratore delegato SMAT.
Nel corso della serata sono stati illustrati gli interventi per il recupero delle acque superficiali che hanno permesso di restituire la balneabilità al Lago Grande di Avigliana. Il pubblico è stato inoltre rassicurato circa la qualità dell’acqua del rubinetto, l’amministratore delegato della SMAT ha infatti sottolineato che:” A fronte dell’obbligo di poter ritenere potabile un’acqua solo dopo che ha superato 176 esami, la SMAT la sottopone a ben 4476”.


www.smatorino.it