testata smat

international version

la mappa dei toretti di torino

vai a punto acqua smat

Impianto Castiglione T.se
in evidenza

AVVISO AGLI UTENTI INDUSTRIALI Richiesta di Autorizzazione Unica Ambientale per gli scarichi in fognatura di acque reflue industriali

NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE (A.U.A) DELL'IMPIANTO DI CASTIGLIONE T.SE

AVVISO ALL'UTENZA

BONUS per la bolletta dell'acqua


Accredia

BS OHSAS 18001:2007 cert. numero 9192.MACT

UNI EN ISO 14001:2015 cert. numero 9191.SMTO.

ISO 22000

News

Sabato 1° dicembre inaugurata “La fonte dinamica”, con l’imponente opera scultorea “Cuneo con frecce” realizzata dal Maestro Pomodoro per la SMAT

La scultura in bronzo alta 5 metri, 2 tonnellate di peso, si presenta come un cuneo massiccio a sezione triangolare la cui punta colpisce il centro di una vasca d’acqua "dinamica" dal diametro di 4 metri, collocata al centro del prato prospiciente la sede della società che gestisce il servizio idrico per tutta la provincia di Torino

Queste le anticipazioni che il vertice aziendale ha fatto ai giornalisti intervenuti alla conferenza stampa che si è svolta venerdì 30 novembre 2007 presso la sede SMAT, alla presenza dell’assessore alla cultura Fiorenzo Alfieri, in rappresentanza della Città di Torino. “Si tratta di un momento importante per la nostra azienda perché abbiamo osato fare di più rispetto all’attività istituzionale; abbiamo offerto la nostra collaborazione in un operazione che vede impegnata tutta la città e rappresenta un primo passo per il miglioramento estetico dell’area”: ha esordito Giorgio Gilli , presidente del Gruppo SMAT. Giorgio Gilli si è poi soffermato sul valore simbolico dell’opera che, ha detto, “sintetizza il ciclo idrico integrato ed afferma che l’acqua è un bene di tutti e non è monetizzabile”. Proprio sul valore simbolico dell’opera è ritornato anche Paolo Romano, amministratore delegato del Gruppo: “SMAT aveva necessità di presentarsi con un simbolo che coniugasse la capacità di fare servizio e il nuovo sistema di gruppo che è stato realizzato a partire dalla realtà spezzettata precedente. Si tratta di una rappresentazione simbolica nella quale spero si riconoscano anche i dipendenti che sanno di svolgere un servizio ad altissima valenza sociale” Lo sforzo economico dell’azienda, come più volte sottolineato, è stato sostenuto da attività di side business e non da quella istituzionale, che non incide minimamente sulla tariffa. In particolare l’investimento è stato finanziato con gli utili provenienti dall’attività svolta durante le Olimpiadi Invernali Torino 2006, nel corso delle quali l’azienda si è occupata dell’approvvigionamento temporaneo di 12 siti olimpici. “Riteniamo – ha sottolineato Paolo Romano – che il valore messo a patrimonio possa essere mantenuto e, anzi, aumentare anche perché l’impegno economico di SMAT ha trovato la sensibilità del Maestro Pomodoro tanto che il costo dell’opera, pari a 350.000 Euro, è stato nettamente inferiore al suo valore reale”. L’assessore alla cultura della Città di Torino, Fiorenzo Alfieri, ha sottolineato quanto sia importante che gli spazi delle città abbiano segni d’arte ed ha aggiunto che “non può essere un’operazione perseguita solo dall’Amministrazione comunale perché non ci sono risorse e perchè viene a mancare il pluralismo”. Si è detto infine molto contento soprattutto se si moltiplicherà la voglia di contribuire come, in realtà, sta già avvenendo anche perché si tratta di un investimento che rappresenta patrimonio per l’impresa e non di qualcosa di effimero destinato a disperdersi”. L’opera si inserisce nel processo di riqualificazione della zona che prevede la ristrutturazione dello stabile del Comando dei Vigili Urbani, recentemente acquisito dalla SMAT, che intende riunire in corso XI Febbraio anche i servizi tecnici attualmente suddivisi tra Environment Park e Via Pomba.

inaugurazione e taglio del nastro