testata smat

international version

la mappa dei toretti di torino

vai a punto acqua smat

Impianto Castiglione T.se
in evidenza

AVVISO AGLI UTENTI INDUSTRIALI Richiesta di Autorizzazione Unica Ambientale per gli scarichi in fognatura di acque reflue industriali

NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE (A.U.A) DELL'IMPIANTO DI CASTIGLIONE T.SE

AVVISO ALL'UTENZA

BONUS per la bolletta dell'acqua


Accredia

BS OHSAS 18001:2007 cert. numero 9192.MACT

UNI EN ISO 14001:2015 cert. numero 9191.SMTO.

ISO 22000

News

La prima giornata del Tour 2018 di Servizi a rete in SMAT

I lavori del convegno “Le strategie per il servizio idrico” organizzati presso il complesso industriale degli impianti di potabilizzazione SMAT

Paolo Romano, Presidente SMAT, ha aperto i lavori della IV edizione di Servizi a Rete Tour illustrando i 10 anni di impegno dell’azienda nella ricerca applicata e nell’innovazione dei servizi a rete.
“Il 2008 - ha detto Romano – è stato per SMAT un anno eccezionale: l’azienda è diventata fornitore della Stazione Spaziale Internazionale, ha realizzato il primo Punto Acqua, per la distribuzione di acqua a km0, ma, soprattutto, ha inaugurato il Centro Ricerche, nato per centralizzare un’attività che ha obiettivi anche economici ed è dunque strategica per le aziende”.
Il convegno è stata l’occasione per fare il punto sulle attività di programmazione e legislative inerenti la gestione dei servizi idrici con Giuseppina De Santis, Assessore alle attività produttive della Regione Piemonte e con Anna Merlin – Consigliera delegata della Città Metropolitana e delegata permanente in ATO 3 e sulla Riforma del servizio idrico integrato, con Giannetto Massazza – Direttore generale dell’ATO 3 Torinese. Nel corso dei lavori è emerso che l’evoluzione complessiva di questo sistema richiede importanti investimenti.
Sandro Baraggioli, presidente Confservizi Piemonte e Valle d’Aosta, ha sottolineato il cambio di passo nella gestione dei servizi pubblici locali e fornito un quadro del ruolo delle Associazioni di settore nella trasformazione industriale delle aziende.

Marco Ranieri, Amministratore delegato SMAT, ha concluso la prima parte dei lavori. Nel suo intervento Ranieri ha fornito un focus su SMAT, illustrando gli interventi che l’azienda ha posto in essere per contrastare i fenomeni di alluvione e siccità e, in particolare, alcune opere strategiche alle quali sta lavorando: l’acquedotto della Valle di Susa, l’acquedotto della Valle Orco, il raddoppio del collettore mediano per la Città di Torino ed il potenziamento dell’Impianto del Po.