testata smat

international version

la mappa dei toretti di torino

vai a punto acqua smat

Impianto Castiglione T.se
in evidenza

AVVISO AGLI UTENTI INDUSTRIALI Richiesta di Autorizzazione Unica Ambientale per gli scarichi in fognatura di acque reflue industriali

NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE (A.U.A) DELL'IMPIANTO DI CASTIGLIONE T.SE

AVVISO ALL'UTENZA

BONUS per la bolletta dell'acqua


Cersa

News

SMAT promossa dagli utenti. Sono aumentati i consumatori di acqua del rubinetto

L’Agenzia per i servizi pubblici locali ha presentato i risultati dell’indagine sulla soddisfazione dei cittadini. SMAT promossa con un 8 pieno.

Circa 4.000 utenti sono stati intervistati nei mesi di novembre e dicembre 2007 dai ricercatori dell’Osservatorio del Nord Ovest per esprimere un giudizio sui servizi acqua, gas, energia elettrica, trasporti e igiene urbana.
“I risultati sono per me motivo di orgoglio”: ha commentato il presidente del Consiglio comunale di Torino Giuseppe Castronovo, aprendo la conferenza stampa di presentazione il quinto rapporto sui servizi pubblici che viene pubblicato.
“Per quanto riguarda l’acqua, l’indagine - ha spiegato Michele Roccato, responsabile della rilevazione - ha coinvolto due campioni concentrici, rispettivamente estratti dalla popolazione di Torino e dalla popolazione residente negli oltre 190 comuni della Provincia di Torino serviti da SMAT”.
Dalle interviste è emersa una generale soddisfazione per il servizio di erogazione dell’acqua e per la qualità dell’acqua. Il 95% degli intervistati si dice inoltre soddisfatto per la continuità nell’erogazione del servizio.
L’indagine ha evidenziato che sono aumentati di oltre il 9% i consumatori di acqua del rubinetto. Le persone che bevono esclusivamente o prevalentemente acqua del rubinetto costituiscono un quarto circa della popolazione e un ulteriore 20% beve indifferentemente acqua del rubinetto o acqua minerale.
La rilevazione si ripete ormai da qualche anno perciò permette anche un interessante confronto dell’evoluzione della percezione dei servizi da parte dei cittadini e consente di operare confronti sui cambiamenti nel tempo: dal 2001 al 2007, ad esempio, sono diminuiti di circa il 12% i torinesi che consumano solo o prevalentemente acqua minerale; mentre la percentuale degli intervistati che dichiara di bere acqua del rubinetto è passata dal 15,6 al 24,8%.
Il presidente della SMAT, Giorgio Gilli, manifesta apprezzamento per i giudizi ottenuti dal servizio svolto dall’azienda e sottolinea: “I risultati evidenziati confermano competenze ed affidabilità ampiamente riconosciute dall’utenza. Non a caso l’impegno principale di SMAT consiste nel garantire quotidianamente la qualità del prodotto erogato e, in parallelo, rendere il consumatore sempre più consapevole di ciò”.


Conferenza

conferenza