testata smat

international version

la mappa dei toretti di torino

vai a punto acqua smat

Impianto Castiglione T.se
in evidenza

AVVISO AGLI UTENTI INDUSTRIALI Richiesta di Autorizzazione Unica Ambientale per gli scarichi in fognatura di acque reflue industriali

NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE (A.U.A) DELL'IMPIANTO DI CASTIGLIONE T.SE

AVVISO ALL'UTENZA

BONUS per la bolletta dell'acqua


Cersa

News

T.V.B - Ti Voglio Bere – si è aggiudicato il Premio Nazionale Pianeta Acqua 2008

A Bologna, in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua il progetto, realizzato anche con la collaborazione di SMAT, ha ottenuto il riconoscimento come migliore progetto educativo nel campo del risparmio idrico

Un riconoscimento importante che gli organizzatori hanno destinato  “a quei soggetti che agiscono concretamente in tema di risparmio idrico, costruendo esperienze esemplari che potrebbero essere replicate dappertutto”, che il Forum sul Risparmio e la Conservazione della Risorsa Acqua ha assegnato al progetto del Centro Studi Ambientali di Torino, realizzato grazie alla collaborazione anche della SMAT.
Al Premio, articolato in sette sezioni, hanno partecipato 180 progetti provenienti da tutta Italia, di cui 60 solo nella sezione Educazione. Ed è proprio in quella sezione che T.V.B. Ti voglio bere si è affermato, portando a casa l’oscar del risparmio dell’oro blu.
Nato per promuovere la riduzione dei consumi idrici e la valorizzazione dell’acqua del rubinetto da bere nelle scuole superiori, T.V.B. è attualmente in corso in una rete di 25 istituti piemontesi. Il progetto, che prevede all’interno delle scuole interventi tecnologici, educativi e di comunicazione rivolti a studenti e alle loro famiglie, ha ottenuto nel primo anno di attività un risparmio idrico medio per utente compreso tra il 15% e il 29%. Che tradotto in litri, equivale a 800 litri in media di acqua risparmiata a persona. E per il 2008 prevede anche l’installazione di sistemi di trattamento di acqua del rubinetto all’interno delle scuole, per promuoverne l’uso.
La Giuria del Premio, presieduta dal prof. Pier Francesco Ghetti, Rettore dell’Università Cà Foscari di Venezia, era composta da: Luigi Guerra (Preside Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bologna), Ermete Realacci (Presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati),  Gaetano Benedetto (Vice Capo di Gabinetto Ministero dell’Ambiente), Alessandro Rovinetti e Francesca De Benedetti (Associazione Italiana della Comunicazione pubblica e istituzionale), Giorgio Pineschi (Ministero dell’Ambiente), Renato Drusiani (condirettore Federutility).
TVB