testata smat

international version

la mappa dei toretti di torino

vai a punto acqua smat

Impianto Castiglione T.se
in evidenza

AVVISO AGLI UTENTI INDUSTRIALI Richiesta di Autorizzazione Unica Ambientale per gli scarichi in fognatura di acque reflue industriali

NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE (A.U.A) DELL'IMPIANTO DI CASTIGLIONE T.SE

AVVISO ALL'UTENZA

BONUS per la bolletta dell'acqua


Cersa

News

SMAT ha illustrato i dati della situazione idrica nell'area metropolitana torinese nella VI Commissione

Il problema delle disponibilità idriche è stato esaminato dalla commissione Ambiente del Consiglio comunale, con i rappresentanti di SMAT e IRIDE, le aziende che si occupano rispettivamente del servizio idrico ed energetico.

Il deficit di piovosità registrato negli ultimi 6 mesi non costituisce allarme per quanto riguarda l’approvvigionamento idrico: è quanto è emerso dai dati della situazione idrica illustrati nel corso della riunione della Commissione Ambiente del Comune di Torino.
Giorgio Gilli e Paolo Romano, presidente e amministratore delegato di SMAT, hanno illustrato la potenzialità produttiva dell’acquedotto torinese ed il costante monitoraggio che l’azienda è in grado di effettuare sui consumi.
La produzione totale è di 264 milioni di metri cubi che vengono ricavati per il 75,31% da pozzi, il 16,44% da fiume e l’8,25% da sorgenti. Il 60% viene consumato da Torino, il restante 40% dagli altri comuni gestiti.
Anche i rappresentanti di Iride hanno confermato che la situazione è di allerta ma di fiducia.