testata smat

international version

la mappa dei toretti di torino

vai a punto acqua smat

Impianto Castiglione T.se
in evidenza

AVVISO AGLI UTENTI INDUSTRIALI Richiesta di Autorizzazione Unica Ambientale per gli scarichi in fognatura di acque reflue industriali

NUOVA AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE (A.U.A) DELL'IMPIANTO DI CASTIGLIONE T.SE

AVVISO ALL'UTENZA

BONUS per la bolletta dell'acqua


Cersa

News

SMAT si è occupata della formazione di sei tecnici libanesi

La delegazione libanese è stata ospite a Torino nell’ambito del progetto “Safe Health and Water Management Lebanon”

Il progetto, finanziato con il fondo per la cooperazione internazionale dell’Autorità d’Ambito Torinese ATO3 e da partner italiani e libanesi,  ha come obiettivo il miglioramento nella distribuzione dell’acqua potabile e ad uso agricolo nei territori colpiti dall’emergenza profughi provenienti dalla Siria.
La formazione  tecnica è realizzata in collaborazione con la SMAT. L’agenda dei funzionari e tecnici libanesi nei 5 giorni trascorsi a Torino, dal 27 al 31 marzo 2017,  ha infatti visto alternarsi le visite agli impianti SMAT di potabilizzazione e di trattamento delle acque reflue a momenti di approfondimento dei sistemi di telecontrollo, di informatizzazione delle reti, di trattamento delle acque, della ricerca fughe e del risanamento delle condotte, condotti da dirigenti e quadri SMAT.
Le azioni del progetto, che ha come capofila la Città Metropolitana di Torino, interessano l’area di Wadi Khaled, nel nord est del Libano, in cui l’afflusso massiccio di profughi dalla Siria ha aggravato la già precaria situazione idrica locale.