FATTURAZIONE ELETTRONICA


Cosa cambia dal 1° gennaio 2019

La Legge di Bilancio 2018 (Legge n. 205 del 27/12/2017 art.1. commi 909, 916,917) ha stabilito, con effetto dal 1° gennaio 2019, l’obbligo di FATTURAZIONE ELETTRONICA per le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuati tra soggetti residenti o stabiliti nel territorio dello Stato.

Le fatture elettroniche dovranno essere predisposte secondo il FORMATO XML previsto dalle specifiche tecniche emanate dall’Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 89757/2018 e trasmesse esclusivamente utilizzando il Sistema di Interscambio (SDI).

 

  • Cosa cambia per gli Utenti e i Clienti SMAT

Continueranno a ricevere la bolletta o fattura con le consuete modalità di trasmissione e tale documento continuerà ad avere valenza giuridico/fiscale, a meno che il destinatario sia titolare di Partita IVA nel qual caso costituirà solo una copia analogica di regolare fattura emessa in formato elettronico e reperibile sulla sua area riservata/cassetto fiscale del portale Agenzia delle Entrate.

  • Cosa cambia per i Fornitori SMAT

A partire dal 1° gennaio 2019 dovranno predisporre tutte le fatture in formato elettronico XML, con le specifiche tecniche disposte dall’Agenzia delle Entrate, e trasmetterle a SMAT, esclusivamente, mediante il Sistema di Interscambio (SDI) utilizzando il seguente

                                Codice Destinatario SMAT:      3ZJY534

Per ulteriori indicazioni dettagliate vedasi la specifica Circolare ai fornitori nella sottosezione “Fornitori” del SITO.