INAUGURATO IL QUINDICESIMO PUNTO ACQUA SMAT A TORINO


Il quindicesimo Punto Acqua SMAT di Torino è stato installato sul territorio della Circoscrizione 6, in zona Bertolla, all’altezza del civico 97 di Strada San Mauro.

All’inaugurazione hanno partecipato l’Assessore all’Ambiente della Città di Torino, Alberto Unia, la Presidente della Circoscrizione 6, Carlotta Salerno, il Presidente di SMAT, Paolo Romano e numerosi consiglieri e consigliere della Circoscrizione.

Presenti anche molti cittadini oltre ad una rappresentanza del Gruppo storico dei lavandai di Bertolla, simbolo della borgata, situata nel tratto di confluenza tra la Stura e il Po noto e caratterizzato per la presenza, a partire dalla fine dell’Ottocento, dei lavandai che si occupavano di lavare i panni per gli abitanti di Torino. Gruppo storico che, ha ricordato la Presidente Salerno, quest’anno compie trent’anni.

L'Assessore Alberto Unia ha aperto la cerimonia dicendo: “Oggi abbiamo l’occasione per evidenziare l’importanza dell’acqua come bene primario, ci troviamo di fronte ad un esempio di condivisione dell’acqua pubblica. L’utilizzo del Punto Acqua - ha poi aggiunto l’Assessore Unia - consente di risparmiare plastica, raccoglierla è un’ottima pratica ma è importante imparare a produrre meno rifiuti”.

La Presidente della Circoscrizione 6, Carlotta Salerno, ha ringraziato tutti gli intervenuti evidenziando: “La presenza significativa di oggi sottolinea l’importanza dell’evento. Sono felice che questa inaugurazione arrivi prima della fine del mandato: non sempre da amministratori si riesce a veder il processo che inizia e finisce. invece oggi, seppur con mascherine e distanziamento, possiamo goderci questa inaugurazione”.Il progetto del Punto Acqua – ha ancora ricordato la Presidente Salerno - era nato nel 2017 con una raccolta firme, più di 470, ad opera del Comitato civico Barca Bertolla”.

Paolo Romano, Presidente SMAT ha poi evidenziato l’evoluzione tecnologica rappresentata dai chioschi: “siamo partiti – ha spiegato Romano - con le prime casette nelle quali il prelievo dell’acqua gasata avveniva con le monetine; un sistema che li ha resi oggetto di furti e danneggiamenti. Poi siamo passati alla tessera prepagata adesso, con le nuove tecnologie, è possibile prelevare l’acqua utilizzando il POS, che consente il pagamento dell’acqua frizzante con la propria carta bancaria/postale o prepagata”. “Questo Punto Acqua – ha concluso il Presidente SMAT - rappresenta un investimento significativo di SMAT per la collettività, vi chiedo attenzione sociale affinché ne venga fatto un uso corretto, in un momento in cui spesso le dimostrazioni di civismo sono carenti”.

Prima di procedere con il taglio del nastro il Presidente SMAT ha ancora ricordato che, come di consueto, per i primi quindi giorni dalla messa in servizio il prelievo dell’acqua gasata sarà gratuito.

Potrebbe interessarti anche:


SMAT PRESENTA IL PIANO DI SICUREZZA DELL’ACQUA PER LA CITTA’ DI TORINO

Il prossimo 22 giugno SMAT presenterà il Piano di Sicurezza dell’Acqua per la Città di Torino presso la Sala...

XI SIMPOSIO INTERNAZIONALE DI INGEGNERIA AMBIENTALE

Dal 29 giugno al 2 luglio 2021 Torino ospiterà il Congresso SIDISA , l’XI Simposio Internazionale di Ingegneria Ambientale,...

IL FESTIVAL DELL’ACQUA SI TRASFERISCE ON-LINE

Torna il 16 giugno, in modalità digitale, il Festival dell’Acqua, il più importante appuntamento nazionale ideato e promosso da...