NEL TERRITORIO DELLA CIRCOSCRIZIONE 3 ATTIVATO IL 13° PUNTO ACQUA DELLA CITTA’ DI TORINO


Collocato nel quartiere torinese di Cenisia, in prossimità dell’incrocio con corso Vittorio Emanuele II, è il secondo nel territorio della Circoscrizione 3, va infatti ad aggiungersi a quello installato in corso Brunelleschi, che è attivo dal 2013.

L’attivazione, più volte rimandata a causa dell’emergenza sanitaria Covid -19, è stata ufficializzata lo scorso 23 giugno, alla presenza di Paolo Romano, Presidente SMAT, di Alberto Unia, Assessore all’Ambiente della Città di Torino, del consigliere Federico Mensio, Presidente della Commissione Ambiente, e di Katia Ballone, consigliera della Circoscrizione 3.

“Sono ormai trascorsi 10 anni dall’inaugurazione del primo chiosco, a Settimo, - ha ricordato il Presidente, Paolo Romano - e per SMAT si tratta del 183° Punto Acqua che installa nell’area metropolitana servita: una media di 18 chioschi all’anno”.
“Per la Città di Torino – ha aggiunto l’Assessore Unia – si tratta del 13° chiosco e ne sono previsti altri 7”.
Federico Mensio, Presidente della Commissione Ambiente della Città di Torino, ha sottolineato il forte impatto che i chioschi hanno a favore dell’Ambiente per il forte risparmio di plastica che inducono e la conseguente riduzione di plastica nei rifiuti”.
La consigliera di Circoscrizione Katia Bellone ha spiegato: “Il chiosco è stato fortemente voluto in questo tratto di corso Racconigi con l’intento di riqualificare l’area”.

Terminati gli interventi istituzionali, la messa in funzione del chiosco è stata segnata con il taglio del nastro effettuato dalla piccola Martina.
Il Punto Acqua di corso Racconigi andrà ad aggiungersi agli oltre 150 chioschi “smart” che l’azienda controlla a distanza dalla sala telecontrollo della sede centrale. Sarà infatti dotato di una serie di strumentazioni che consentono di registrare da remoto i segnali relativi alla sicurezza, come antintrusione e manomissione, e di rilevare i volumi di acqua erogati, sia naturale sia gassata e i volumi della CO2 utilizzati per l'acqua gassata. Oltre ai dati tecnici di funzionamento dell’impianto, il sistema è in grado di ricavare i conseguenti parametri derivati quali, ad esempio, la quantità di bottiglie non prodotte e la plastica risparmiata, CO2 risparmiata all'ambiente, TEP equivalenti.
Presso tutti i Punti Acqua SMAT l’acqua naturale, a temperatura ambiente o refrigerata, è in distribuzione gratuita, mentre quella gasata refrigerata è a pagamento, un litro e mezzo costa 5 centesimi.

Come di consueto, per i primi quindici giorni di attivazione l’acqua frizzante sarà in distribuzione gratuita, poi passerà a pagamento.
Il Punto Acqua di corso Racconigi è dotato del nuovo sistema di pagamento per agevolare le operazioni di acquisto dell’acqua frizzante. Sul chiosco è stato collocato un apposito lettore (POS) che consentirà il pagamento dell’acqua frizzante con la propria carta bancaria/postale o prepagata: le carte accettate sono quelle dei circuiti Pagobancomat, VISA, Maestro, Mastercard, dotate di lettura “contact-less”.

Potrebbe interessarti anche:


SMAT SALE NELLA TOP 500

Nella classifica TOP 500 pubblicata da La Stampa, SMAT sale di due posizioni, dal 40° al 38° posto. Lo...

SMAT AL TGR PIEMONTE

Il Tgr Piemonte ha dato spazio ai lavori di ampliamento ed ammodernamento tecnologico degli impianti di potabilizzazione del Po....

SMAT PARTNER DEL PROGETTO TOMRES: I POMODORI CHE RISPARMIANO ACQUA E FERTILIZZANTI

Un meeting virtuale tenutosi il 21 e 22 aprile 2021, ha segnato la conclusione del progetto “TOMRES”, una collaborazione...