NEL TERRITORIO DELLA CIRCOSCRIZIONE 3 ATTIVATO IL 13° PUNTO ACQUA DELLA CITTA’ DI TORINO


Collocato nel quartiere torinese di Cenisia, in prossimità dell’incrocio con corso Vittorio Emanuele II, è il secondo nel territorio della Circoscrizione 3, va infatti ad aggiungersi a quello installato in corso Brunelleschi, che è attivo dal 2013.

L’attivazione, più volte rimandata a causa dell’emergenza sanitaria Covid -19, è stata ufficializzata lo scorso 23 giugno, alla presenza di Paolo Romano, Presidente SMAT, di Alberto Unia, Assessore all’Ambiente della Città di Torino, del consigliere Federico Mensio, Presidente della Commissione Ambiente, e di Katia Ballone, consigliera della Circoscrizione 3.

“Sono ormai trascorsi 10 anni dall’inaugurazione del primo chiosco, a Settimo, - ha ricordato il Presidente, Paolo Romano - e per SMAT si tratta del 183° Punto Acqua che installa nell’area metropolitana servita: una media di 18 chioschi all’anno”.
“Per la Città di Torino – ha aggiunto l’Assessore Unia – si tratta del 13° chiosco e ne sono previsti altri 7”.
Federico Mensio, Presidente della Commissione Ambiente della Città di Torino, ha sottolineato il forte impatto che i chioschi hanno a favore dell’Ambiente per il forte risparmio di plastica che inducono e la conseguente riduzione di plastica nei rifiuti”.
La consigliera di Circoscrizione Katia Bellone ha spiegato: “Il chiosco è stato fortemente voluto in questo tratto di corso Racconigi con l’intento di riqualificare l’area”.

Terminati gli interventi istituzionali, la messa in funzione del chiosco è stata segnata con il taglio del nastro effettuato dalla piccola Martina.
Il Punto Acqua di corso Racconigi andrà ad aggiungersi agli oltre 150 chioschi “smart” che l’azienda controlla a distanza dalla sala telecontrollo della sede centrale. Sarà infatti dotato di una serie di strumentazioni che consentono di registrare da remoto i segnali relativi alla sicurezza, come antintrusione e manomissione, e di rilevare i volumi di acqua erogati, sia naturale sia gassata e i volumi della CO2 utilizzati per l'acqua gassata. Oltre ai dati tecnici di funzionamento dell’impianto, il sistema è in grado di ricavare i conseguenti parametri derivati quali, ad esempio, la quantità di bottiglie non prodotte e la plastica risparmiata, CO2 risparmiata all'ambiente, TEP equivalenti.
Presso tutti i Punti Acqua SMAT l’acqua naturale, a temperatura ambiente o refrigerata, è in distribuzione gratuita, mentre quella gasata refrigerata è a pagamento, un litro e mezzo costa 5 centesimi.

Come di consueto, per i primi quindici giorni di attivazione l’acqua frizzante sarà in distribuzione gratuita, poi passerà a pagamento.
Il Punto Acqua di corso Racconigi è dotato del nuovo sistema di pagamento per agevolare le operazioni di acquisto dell’acqua frizzante. Sul chiosco è stato collocato un apposito lettore (POS) che consentirà il pagamento dell’acqua frizzante con la propria carta bancaria/postale o prepagata: le carte accettate sono quelle dei circuiti Pagobancomat, VISA, Maestro, Mastercard, dotate di lettura “contact-less”.

Potrebbe interessarti anche:


RINNOVATO IL VERTICE SMAT: PAOLO ROMANO E MARCO RANIERI CONFERMATI RISPETTIVAMENTE COME PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO

L’assemblea dei Soci, che si è svolta il 15 luglio scorso presso il Centro di Risanamento delle Acque di...

VISITA GUIDATA AL DEPURATORE SMAT DI RUEGLIO NEL PROGRAMMA DI CINEMAMBIENTE IN VALCHIUSELLA

Mancano pochi giorni alla terza edizione dell’evento cinematografico green Cinemambiente in Valchiusella. Dal 30 luglio al 9 agosto, la...

PROGETTO DEMOSOFC: DALLA RICERCA EUROPEA ALL’APPLICAZIONE INDUSTRIALE

Tra gli oltre 100 appuntamenti di FORUM PA, evento nazionale dedicato al tema della modernizzazione della Pubblica Amministrazione, martedì...