SMAT E L’ARTE CIRCOLARE


Nell’ambito di “Preview – Torino, Capitale dell’Economia Circolare” tre installazioni artistiche sono esposte presso il Padiglione dell’Acqua SMAT di corso XI Febbraio 14 a Torino.

SMAT, condividendo l’impegno del progetto “Preview 2019” teso a diffondere buone pratiche nell’ambito dell’economia circolare e a rilanciare il territorio, apre le porte della sede istituzionale per accogliere tre installazioni artistiche.

Il Padiglione dell’Acqua, in corso XI Febbraio 14, ospita Composizione per Vespa e secchielli di Andrea Iuliano, Pesci di Andrea Massaioli, due opere ottenute in comodato d’uso dalla GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, e La luna nel secchio e l’acqua sulla luna di Luigi Stoisa: opere nelle quali l’espressione artistica, manifestata utilizzando l’immagine emozionale dell’acqua, veicola il cambiamento e sollecita scelte verso un consumo consapevole.

I principi fondanti dell’economia circolare, quali il riutilizzo dei materiali nei diversi cicli produttivi e la riduzione degli sprechi, ben si coniugano con i processi di trattamento e le tecnologie impiegate da SMAT per l’utilizzo sostenibile e il riuso di una risorsa preziosa come l’acqua.

Proprio nella logica della sostenibilità e del rispetto per l’ambiente, l’azienda negli anni ha partecipato a progetti di riqualificazione urbana finalizzati alla diffusione dei valori di rispetto per l’ambiente, attraverso la cultura e l’arte. Ne è un esempio l’intervento estetico-urbanistico sull’area adiacente alla sede aziendale, dove hanno trovato collocazione le sculture di Arnaldo Pomodoro “Cuneo con Frecce”, “Fiati” di Paolo Grassino, “Genesi” di Luigi Stoisa e “Loto Eccentrico” di Luisa Valentini; un intervento che, attraverso il linguaggio universale dell’arte, supera le differenze interculturali e si integra perfettamente nel territorio.

Le opere esposte saranno visibili fino al 7 gennaio 2020 con il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 8,00 alle 18,30.