SMAT PARTECIPA AL PROGETTO TORINO 2020 CIRCULAR ECONOMY & ART


Torino mira a diventare un punto di riferimento internazionale nell’ambito dell’economia circolare con un evento biennale in grado di promuovere i valori della sostenibilità ambientale attraverso l’arte.

Il progetto, intitolato “Circular economy & art” è stato presentato alla stampa martedì 5 novembre presso il centro Congressi dell’Unione Industriale e riunisce all’interno del comitato organizzatore soggetti del mondo dell’industria, della ricerca e dell’arte contemporanea.

L’obiettivo comune è quello di organizzare per il 2020 un evento culturale in grado di trasmettere al pubblico attraverso installazioni artistiche l’urgenza e l’attualità di alcuni concetti quali il riuso e la lotta agli sprechi.

Il futuro stesso del nostro Pianeta – ha detto l’architetto Silvio Ferrero, promotore dell’iniziativa – dipende dalla capacità di trasformare e rimettere in circolo ciò che si produce, eliminando l’idea di rifiuto. Un circolo virtuoso dai risultati sicuri che nasce da un nuovo modo di pensare e di vivere”.

Per il Presidente dell’Unione Industriale di Torino Dario Gallina “l’iniziativa accende un riflettore sui modelli di sviluppo e condivisione delle best practice già presenti, che si intendono valorizzare anche con iniziative future, occasione di crescita per il territorio”.

In conferenza stampa è inoltre emerso dagli interventi dell’Assessore all’Ambiente della Regione Piemonte Matteo Marnati e dall’Assessore della Città di Torino Marco Giusta come l’economia circolare sia in cima all’agenda politica e come attraverso la ricerca e la tecnologia possa diventare un’opportunità per le imprese, volano economico di ricchezza per tutto il territorio.

Tra i sostenitori del Progetto Torino 2020, capitale dell’economia circolare anche SMAT.

“I concetti di riutilizzo dei materiali in cicli produttivi successivi e di riduzione degli sprechi su cui è fondata l’economia circolare – ha dichiarato il Presidente SMAT, Paolo Romano -  ben si coniugano con i processi di trattamento e le tecnologie impiegate da SMAT per l’utilizzo e il riuso di una risorsa preziosa come l’acqua”.

Al termine della conferenza stampa è stata realizzata una performance sul “Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto a cura del Dipartimento Educazione Castello di Rivoli.

Potrebbe interessarti anche:


IL TELECONTROLLO SMAT TRA I SITI DI PIEMONTE FABBRICHE APERTE

Per il terzo anno consecutivo la Regione Piemonte propone l’iniziativa Piemonte Fabbriche Aperte, manifestazione che prevede l’apertura straordinaria al...

IL PADIGLIONE DELL’ACQUA SMAT TRA I LUOGHI DELL’ARTE CIRCOLARE

In attesa della Biennale dell’economia e dell’arte circolare che si svolgerà nel 2020 a Torino, la Città accoglie l’anteprima...

SMAT INCREMENTA L’ORGANICO: RICERCA 25 ADDETTI A TEMPO INDETERMINATO

SMAT ha avviato una selezione pubblica per 25 posizioni. La ricerca di personale è tesa ad individuare, per i...