SMAT SPONSOR DEL FESTIVAL DEDICATO ALLA SALUTE DELLE PIANTE


Si è svolta dal 4 al 6 giugno l’edizione virtuale del Festival Plant Health 2020, organizzato da Agroinnova, il Centro di Competenza per l’Innovazione in campo agroambientale dell’Università di Torino, nell’ambito delle celebrazioni per l’Anno Internazionale della Salute delle Piante.

Attraverso una serie di conferenze e dibattiti in streaming, l’iniziativa ha inteso avvicinare i cittadini a tematiche attuali come la sostenibilità, i cambiamenti climatici, la sicurezza alimentare.

In virtù dell’interesse e dell’impegno verso i temi trattati, SMAT ha sostenuto l’iniziativa in qualità di sponsor.

Il Festival è stato aperto dall’appuntamento Plant Health #Saluteglobale. Salute delle piante, salute globale, un momento di riflessione e confronto sul concetto generale di salute moderato dal giornalista scientifico Piero BIANUCCI.

Oggi, più che mai, la relazione tra la salute dell’ambiente e quella dell’uomo è particolarmente importante.

Le piante e gli alberi, rappresentano il primo strumento offerto dalla natura per contrastare e limitare gli effetti negativi prodotti dal clima sul nostro pianeta.

La loro salute è determinante per quella dell’uomo e ha ripercussioni su tutto l’ecosistema: aumentare il verde intorno a noi e prendersene cura è una delle azioni più efficaci contro l’aumento dei gas serra ed il conseguente innalzarsi delle temperature.

Se la salute delle piante è un indicatore di salute dell’ambiente, SMAT, in qualità di gestore del servizio idrico integrato di un’area territoriale molto vasta, tutela le fonti di approvvigionamento idrico e le relative aree di rispetto ponendo molta attenzione anche alla cura delle aree verdi in prossimità dei propri impianti ed edifici ed impegnandosi nella manutenzione e nella piantumazione di una superficie complessiva di oltre 8.570.000 m².

Tra gli interventi sulle aree verdi che quest’anno SMAT ha pianificato, la realizzazione di un bosco naturaliforme in prossimità dell’impianto aziendale presso il Comune di Volpiano.

L’operazione di rimboschimento interesserà circa 13.000 m² di terreno tramite l’utilizzo di oltre 3.800 specie di piante autoctone e rappresenterà un importante vantaggio per l’ambiente sia da un punto di vista paesaggistico sia da un punto di vista naturalistico.

Potrebbe interessarti anche:


PROGETTO DEMOSOFC: DALLA RICERCA EUROPEA ALL’APPLICAZIONE INDUSTRIALE

Tra gli oltre 100 appuntamenti di FORUM PA, evento nazionale dedicato al tema della modernizzazione della Pubblica Amministrazione, martedì...

NEL TERRITORIO DELLA CIRCOSCRIZIONE 3 ATTIVATO IL 13° PUNTO ACQUA DELLA CITTA’ DI TORINO

Collocato nel quartiere torinese di Cenisia, in prossimità dell’incrocio con corso Vittorio Emanuele II, è il secondo nel territorio...

SMAT SPONSOR DELLA VENTICINQUESIMA EDIZIONE DELLO SPETTACOLO DELLA MONTAGNA

La Rassegna itinerante Lo Spettacolo della Montagna, compie 25 anni. Nata per promuovere la cultura in Val Susa, valorizzando...