Autorizzazione allo scarico di acque reflue industriali


Gli scarichi di acque reflue domestiche nella rete fognaria sono sempre ammessi senza necessità di alcun tipo di trattamento e non necessitano di esplicita autorizzazione da parte di SMA Torino, fatto salvo l’ottenimento dell’autorizzazione all’allacciamento alla rete fognaria per le acque reflue urbane.

Gli scarichi di acque reflue industriali immessi nelle reti fognarie debbono rispettare i limiti previsti dalla Tab. 3 – scarico in pubblica fognatura – dell’allegato 5 al D.Lgs. 152/06 fatto salvo quanto previsto dagli articoli 46 e 47 del Regolamento del Servizio Idrico Integrato per l’ATO 3 Torinese (regolamento).

Tutti gli scarichi di acque reflue industriali aventi come recapito finale le reti fognarie per le acque reflue urbane dell’area sono ammessi nel rispetto dei limiti quali-quantitativi previsti dal regolamento e purché siano esplicitamente autorizzati dalla Provincia di Torino ai sensi del D.P.R. 13/03/2013 n. 59 istitutivo dell’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA).

Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) e rinnovi
L’AUA è rilasciata dalla Città Metropolitana di Torino attraverso lo Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP) di riferimento per il Comune in cui è ubicato l’insediamento produttivo.

Tutti gli Utenti, titolari di scarichi insistenti in pubblica fognatura, che debbono ottenere una nuova autorizzazione, o presentare istanza di rinnovo di un provvedimento in scadenza, devono contattare il SUAP di competenza e inoltrare istanza secondo le indicazioni fornite dallo Sportello.

Scarichi derivanti da specifiche attività
Per gli scarichi prodotti da alcune specifiche attività (art.47 regolamento) vigono limiti particolari, da richiedere preventivamente al Servizio Ambientale SMAT.
Anche per questa tipologia di scarichi deve essere richiesta l’AUA alla Provincia di Torino in base ai riferimenti sopra riportati.