APPROVATO ALL’UNANIMITÀ IL BILANCIO SMAT 2023


L’Assemblea dei Soci SMAT ha approvato all’unanimità il bilancio 2023: con un incremento di quasi il 5% rispetto al 2022 il totale dei ricavi della capogruppo è pari a 502 milioni.

I costi operativi per materiali, forniture, servizi, acquisti energetici e personale si attestano a 355 milioni, con un incremento del 9%.

Il Margine Operativo Lordo di 147 milioni, ancora in aumento rispetto all’anno precedente è ulteriore conferma dell’efficienza gestionale: l’esercizio si chiude infatti con un risultato netto positivo di 41,5 milioni €.

Gli indicatori economici patrimoniali evidenziano valori che confermano la capacità finanziaria dell’Azienda, in particolare la Posizione Finanziaria Netta sul Patrimonio Netto pari a 0,37 conferma uno dei più bassi rapporti tra indebitamento e valore patrimoniale nel panorama delle utilities.

L’Assemblea ha approvato la proposta avanzata dal C.d.A. per la ripartizione dell’utile a seguito della Convenzione sottoscritta dai Comuni Soci: mantenere a riserva di SMAT vincolata agli investimenti 31,5 milioni e distribuire ai Soci complessivamente 7,9 milioni, corrispondenti ad un dividendo unitario arrotondato di €1,62 per ciascuna delle azioni ordinarie.

Il Presidente Paolo ROMANO sottolinea il risultato positivo dell’esercizio: “I dati dimostrano le capacità finanziarie della Società e la gestione efficiente delle risorse: si è incrementato del 50% il valore degli investimenti nel 2023 portando a 74 Euro per abitante servito le realizzazioni di nuove infrastrutture e delle manutenzioni straordinarie. Un volano significativo per lo sviluppo economico dei territori e per il miglioramento dei servizi”.

“L’Azienda ha acquisito il servizio di Acquedotto del Comune di Alpignano ed il Servizio Idrico Integrato dei Comuni di Traves, Bruzolo e Valprato Soana che portano a 293 il numero dei Comuni serviti. In coerenza con il Piano Industriale, SMAT ha proseguito lo sviluppo dell'organico avviato negli anni precedenti. In totale sono stati effettuati 40 nuovi inserimenti, con un organico che ha superato i 1.000 addetti”, evidenzia l’Amministratore Delegato Armando QUAZZO.

data aggiornamento 1 Luglio 2024

Potrebbe interessarti anche:


Le maggiori Utilities dell’acqua firmano un Accordo per sviluppare attività di ricerca avanzata

Nell’ambito dell’incontro “Patrimonio idrico, risorse rinnovabili e ambiente: il presente e il futuro nella depurazione delle acque“, lunedì 15 luglio...

COME AFFRONTARE LE SFIDE DEL SERVIZIO IDRICO: UNA TAVOLA ROTONDA TRA AUTORITÀ e UTILITY

Nell’ambito del Convegno “Patrimonio Idrico, Risorse Rinnovabili e Ambiente” organizzato da SMAT lunedì 15 luglio presso il Centro di...

SMAT: 40 ANNI DI INNOVAZIONE NEL RISANAMENTO DELLE ACQUE

“Patrimonio idrico, risorse rinnovabili e ambiente”: l’evento organizzato presso il Centro Risanamento Acque SMAT a Castiglione Torinese per ripercorrere...