PRESENTATO L’INTERVENTO DI DEMOLIZIONE DEL “FUNGO” DI CASCINE VICA


E’ stato presentato giovedì 25 gennaio in conferenza stampa, presso la Sala Giunta del Palazzo Comunale della Città di Rivoli, l’intervento di demolizione del “Fungo” di Cascine Vica a cura di SMAT.


Il serbatoio pensile di 40 metri di altezza, che SMAT ha preso in carico dalla Società Acque Potabili – ha spiegato il Presidente Paolo ROMANO - è stato realizzato negli anni novanta, quando si pensava di allacciarlo alla rete cittadina per servire un territorio più vasto e migliorare la pressione dell'acqua, estremamente debole, in alcuni stabili alla periferia di Cascine Vica. Oggi, con la presenza di altri 4 serbatoi adiacenti ed il recente collegamento al Grande Acquedotto della Valle di Susa, il sistema risulta superato e questa riserva idrica non è più necessaria, tanto più che, garantirne la manutenzione e la sicurezza risulta ormai estremamente oneroso”.
Ha condiviso gli obiettivi di economicità ed utilità anche il Sindaco Andrea TRAGAIOLI. “Nonostante il “Fungo” abbia rappresentato e rappresenti un emblema per la città – ha dichiarato il Primo cittadino - è stato necessario prendere atto del fatto che, alla sua mancata funzionalità oggi si aggiungono i numerosi rischi legati al tema della sicurezza e pertanto in sinergia con SMAT, dopo aver fatto le opportune verifiche e valutazioni, abbiamo concordato la demolizione del manufatto”.
SMAT si occuperà delle autorizzazioni, del cantiere e della sicurezza dell’area, con particolare attenzione alla scuola Freinet.
In accordo con l’Amministrazione comunale e all’interno delle operazioni di demolizione, SMAT si farà carico anche dell’abbattimento del fabbricato che attualmente ospita il comitato di quartiere, lasciando completamente libera la zona al fine di consentire il progetto di “Rigenerazione urbana” finanziato con fondi PNRR.
L’allestimento del cantiere è stato avviato l’8 gennaio 2024, la demolizione vera e propria è programmata entro la seconda settimana di febbraio 2024.

data aggiornamento 29 Gennaio 2024

Potrebbe interessarti anche:


Le maggiori Utilities dell’acqua firmano un Accordo per sviluppare attività di ricerca avanzata

Nell’ambito dell’incontro “Patrimonio idrico, risorse rinnovabili e ambiente: il presente e il futuro nella depurazione delle acque“, lunedì 15 luglio...

COME AFFRONTARE LE SFIDE DEL SERVIZIO IDRICO: UNA TAVOLA ROTONDA TRA AUTORITÀ e UTILITY

Nell’ambito del Convegno “Patrimonio Idrico, Risorse Rinnovabili e Ambiente” organizzato da SMAT lunedì 15 luglio presso il Centro di...

SMAT: 40 ANNI DI INNOVAZIONE NEL RISANAMENTO DELLE ACQUE

“Patrimonio idrico, risorse rinnovabili e ambiente”: l’evento organizzato presso il Centro Risanamento Acque SMAT a Castiglione Torinese per ripercorrere...